Tel: +390541736348 Email Us
+39 0541736348 Email Us

Nuovi Infissi Legno/Alluminio

Home/Nuovi Infissi Legno/Alluminio
Nuovi Infissi Legno/Alluminio 2017-06-12T18:06:38+00:00

Infissi legno alluminio / Ottimo rapporto Qualità – Prezzo

Gli infissi legno alluminio rivestono un ruolo importante nella buona riuscita di un progetto; essi sono importanti per l’aspetto interno ed esterno della costruzione, provvedono all’entrata della luce nella casa e devono avere un’alta efficienza energetica dell’ edificio e, per questo motivo forniamo le nostre costruzioni di serramenti che possano assicurare le performance necessarie.

Eco-innovazione ed eccellente tecnologia di successo

Le finestre M SORA sono certificate come prodotti eco-innovativi a livello europeo. Il loro rivestimento isolante in legno con fessure di ventilazione sostituisce con successo i materiali isolanti sintetici riducendo in modo significativo la quantità di CO2 nell’ambiente e aumentando notevolmente l’isolamento termico.

La Sigillatura delle finestre

Le finestre contribuiscono tra il 20% e il 25% ad un migliore consumo d’energia. Svolge quindi un ruolo importante  finestra ed il suo isolameto resistente a regola d’arte. Il giunto funge da collegamento tra la finestra ed il corpo dell’edificio ed influisce così sul consumo energetico nonché sulla tenuta all’aria di un edificio. Il corretto È fondamentale rispettare le seguenti operazioni: isolamento della finestra vale ugualmente sia in una vecchia che in una nuova costruzione. impiego e fissaggio dell’elemento. Il raccordo tra componente edilizio e muratura deve adempiere funzioni riempimento il più completo possibile dell’intercapedine con diverse. Nel sigillare la finestra si dovrebbe seguire sempre il principio: materiale isolante. „più impermeabile all’interno che all’esterno“. sigillatura del giunto interno ed esterno con sistemi d’isolamento La tenuta all’aria e alla pioggia battente devono essere ben concepite. adeguati. Devono, inoltre, essere considerati gli elevati requisiti nella zona spalletta, finestra e avvolgibili. I raccordi interni devono essere impermeabili all’aria e quelli esterni resistenti alla pioggia battente. I tre livelli devono essere all’altezza della loro funzione senza ostacolarsi ed escludersi reciprocamente nel proprio compito. Una sigillatura a regola d’arte è un’interazione dei livelli d’isolamento il giunto di raccordo della esterni, centrali ed interni. I tre livelli devono quindi essere considerati come un unico sistema già nella fase di progettazione.

Porte finestre scorrevoli alzanti

La parete panoramica lascia entrare la luce nell’ambiente collegandovi e ispirandovi contemporaneamente con l’esterno. Le pareti panoramiche rappresentano anche un mezzo estremamente efficace per il miglioramento della qualità della vita, in quanto aumentano la transitorietà, alleviano l’angustia degli ambienti e consentono uno sfruttamento migliore dello spazio.

La parete scorrevole può essere aperta e non si addentra nello spazio.

Le pareti panoramiche più ricercate offrono un passaggio molto ampio sulla superficie ristretta, dedicata  all’apertura.
La versione in massello e la ferramenta di elevata qualità garantiscono un funzionamento lungo ed impeccabile.

Marchio qualità RAL

  • Il marchio di qualità RAL è la più importante attestazione europea in assoluto nel settore dei serramenti.
  • Lo scopo del marchio è assicurare al cliente il più elevato grado di garanzia nella scelta delle finestre e dei portoncini.
  • In Italia siamo l’unica ditta ad aver ottenuto il marchio di qualità RAL per i  portoncini in legno e di gran lunga la prima ad averlo anche per le finestre di legno e per l’installazione.

Che cosa significa il marchio di qualità RAL?

  • Verifica e controllo dei singoli componenti, dell’idoneità del sistema, delle finestre o delle porte, documentata dalla descrizione del sistema stesso e dei controlli effettuati;
  • Verifica del ciclo di produzione attraverso un sistema di regolari controlli interni ed esterni (ift Rosenheim) che assicura il massimo grado di qualità;
  • Una qualità di livello assoluto e costante per serramenti di qualsiasi dimensione ed esecuzione possibile;
  • Un serramento di lunga durata e quindi con un favorevole rapporto prezzo/prestazione.
  • Minimi costi di assistenza e manutenzione;
  • La salvaguardia dell’aspetto ecologico;
  • L’inserimento a regola d’arte nella struttura edilizia;
  • Controllo dell’installazione a fine lavori dal nostro installatore in cantiere.

 

Testiamo il vostro infisso in cantiere

Noi consigliamo di incaricare un tecnico abilitato con il blower-door-test e la prova acustica per la verifica dell’installazione! Le prove tecniche fatte in cantiere sono una garanzia per il committente finale!

  • Qualità dell’aria, comfort termico e peculiarità dell’involucro sono le caratteristiche per l’analisi della permeabilità all’aria di un edificio.
  • Con il Blower-door-test, ingegneri, progettisti e tecnici del settore possono valutare la permeabilità in un’ottica d’impiego razionale dell’energia.
  • La presenza d’infiltrazioni d’aria causa una diminuzione o un aumento della temperatura media interna, ciò comporta maggiori oneri per il riscaldamento e/o la climatizzazione con conseguente aumento di risorse impiegate e di costi.
  • Individuare ed arginare l’effetto negativo delle infiltrazioni d’aria è importante per garantire sia una progettazione che un’esecuzione di qualità dell’involucro.

Prova acustica

  • La protezione da livelli di rumore dannosi per la salute assume un ruolo crescente. Per garantire un abbattimento acustico sufficiente è necessario l’utilizzo di componenti come finestre, porte, pareti e soffitti con caratteristiche idonee, ed in futuro prenderà sempre più piede.
  • Il D.P.C.M. del 5/12/1997 stabilisce i requisiti acustici delle sorgenti sonore interne ed i requisiti acustici passivi degli edifici.
  • Le prove acustiche devono essere eseguite in conformità alle normative ISO 140-4 – 6 (isolamento acustico fra ambienti; isolamento acustico di facciata; rumore di calpestio).
  • ATTENZIONE: Il rispetto della norma deve avvenire in opera, vuol dire che i valori richiesti devono essere garantiti dall’edificio una volta realizzato.

Serramenti e detrazione fiscale per il risparmio energetico (65%)

Per accedere alla detrazione fiscale per il risparmio energetico in caso di sostituzione dei serramenti è necessario che l’edificio risulti esistente e già dotato di impianto di riscaldamento. A differenza della detrazione per le ristrutturazioni edilizie che è valida solo per le abitazioni, quella per il risparmio energetico può essere utilizzata per edifici di qualsiasi categoria catastale (abitazioni, uffici, negozi, attività produttive o artigianali, ecc.).Oltre a queste caratteristiche proprie dell’edificio, i nuovi serramenti devono rispondere a determinati requisiti. Innanzitutto devono delimitare il perimetro del volume riscaldato. Non sono dunque ammessi alla detrazione serramenti di cantinati, autorimesse o locali dove non è presente il riscaldamento.In secondo luogo i nuovi serramenti devono essere certificati ed avere precisi valori ditrasmittanza, ossia devono essere sufficientemente isolati. I valori di trasmittanza a cui fare riferimento sono tabulati e sono stati definiti dal Decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 e successivamente modificati dal Decreto 6 gennaio 2010.A questa detrazione sono ammesse anche le spese effettuate per le strutture accessorie al serramento che hanno effetto sulla dispersione del calore, quali scuri e persiane, o che siano strutturalmente accorpate al serramento, come i cassonetti delle tapparelle.Il limite massimo per la detrazione fiscale sul risparmio energetico in caso di sostituzione di serramenti è 60.000 euro.Per accedere alla detrazione fiscale per il risparmio energetico è necessario conservare le fatture e le ricevute dei pagamentieffettuati con apposito bonifico bancario. Inoltre bisogna chiedere all’installatore unacertificazione dei nuovi serramenti ed effettuare una comunicazione per via telematica all’Enea. In questa comunicazione si dovranno inserire i dati di chi usufruirà della detrazione, alcune informazioni sull’edificio, il tipo di intervento eseguito ed il suo costo.Nella maggior parte dei casi in cui si desidera accedere alla detrazione fiscale per il risparmio energetico è obbligatorio che per lacomunicazione da inviare all’Enea vi sia l’intermediazione di un tecnico qualificato. Nel caso specifico di sola sostituzione dei serramenti, la procedura è semplificata ed il comune cittadino può collegarsi al sito dell’Enea e compilare i campi in modo autonomo.E’ però da sottolineare che nella comunicazione vengono richiesti i valori di trasmittanza dei vecchi serramenti e anche di quelli nuovi. Quindi spesso capita che il cittadino si trovi in difficoltà nella loro individuazione. Pertanto, se non si ha padronanza di questi concetti, si consiglia sempre di farsi seguire da un tecnico competente anche quando la normativa non richiede il suo intervento, soprattutto perché una comunicazione errata può divenire motivo di perdita della detrazione. Ricordo a tal proposito che le fatture relative al lavoro di un tecnico per l’invio telematico all’Enea sono anch’esse detraibili.Una volta effettuata la comunicazione all’Enea per via telematica, si consegnano alcommercialista la ricevuta di invio telematico, le fatture e le ricevute dei bonifici in modo da provvedere alla detrazione in occasione della dichiarazione dei redditi.

Documentazione

logo-pdf1 Decreto Legge Incentivi Nr.63 del 4 Giugno 2013

logo-pdf1 Guida Agenzia delle Entrate sulle Ristrutturazioni Edilizie (agg. Gennaio 2015)